dove siamo 

boutique Petit di Sora

Piccoli Sogni di Sabatini C. Sas

Via Xx Settembre n. 8/10 - SORA (Frosinone)      0776 833183

    mappe e indicazioni stradali

COME SI RAGGIUNGE SORA:

via autostrada

da Roma: A1 Milano - Napoli uscita Ferentino - Sora superstrada Ferentino - Frosinone - Sora;

da Napoli: A1 Napoli - Milano uscita Cassino superstrada Cassino - Sora;

da Pescara: A25 Pescara - Roma uscita Avezzano superstrada Avezzano - Sora.

 

informazioni su Sora

Distanza dal capoluogo (Km) 30

Abitanti 27.500 - agglomerato urbano 54.000 (circa)

Altitudine (mt. slm) 300

Superficie territorio (Ha.) 7.184

Prefisso telefonico 0776

C.A.P. 03039


petit
petit
petit
petit
petit

 

Adagiata lungo le rive del fiume Liri, all'ingresso della Valle di Roveto, nel corso dei millenni Sora fu un importante crocevia per gli scambi commerciali che si svolgevano tra le limitrofe comunità.

La parte più antica, abitata dai Volsci, doveva trovarsi sulle alture di Monte San Castro dove oggi si erge la medievale Rocca Sorella. Entrata nell'orbita romana, fu da loro conquistata nel 345 a.C., e contesa ripetutamente dai Sanniti. Con l'avvento del Cristianesimo fu dichiarata sede vescovile ed arricchita di numerose chiese che sostituirono gli altari pagani. Contea autonoma, nel 970, fu occupata dai Normanni nel 1062. Durante il regno delle Signorie subì le dispute dei vari Casati. Nel periodo napoleonico invece, fu teatro di lotte tra Sanfedisti e Giacobini.

Dall'Unità del regno anche Sora, come la maggior parte dell'Italia Centro Meridionale, conobbe il brigantaggio. Nel dopoguerra, visse una grande espansione economico-industriale, tanto che oggi Sora è una delle più attive realtà della Ciociaria.

La Sora moderna si presenta come importante centro commerciale fulcro di un vasto ed importante comprensorio, centro di industrie alimentari, cartarie, chimiche, elettrotecniche, dell’abbigliamento, del legno e del mobilio e centro di studi per un vasto comprensorio. La città di Sora sta puntando molto sullo sviluppo del turismo con grandi progetti e con la valorizzazione dei luoghi di culto e dei numerosi monumenti.

Ricordiamo i resti delle mura poligonali dell’acropoli dell’antica città sul monte San Casto; il duomo di S. Maria, costruito nel secolo XIII in forme cistercensi e modificato nel XVII, poggiato sui resti di un tempio pagano dedicato al dio "Sole" risalente al III secolo a.C. Importante anche l’Abbazia di San Domenico, fatta costruire dallo stesso monaco benedettino, Domenico da Foligno, sui resti della villa paterna di Cicerone e ristrutturata nel XIII secolo in stile gotico-cistercense, secondo i modelli dell’Abbazia di Casamari.

Da visitare nel centro della cittadina il Museo Civico e l'interessante videoteca dedicata al famoso attore e regista Vittorio De Sica, nato a Sora. Vi è anche un’intesa attività fieristica, fiera di Sora, Sorarreda, che ogni anno porta un notevole afflusso di turisti da tutta l’Italia.

Partendo da Sora è possibile effettuare escursioni sui monti e i boschi del vicino Parco Nazionale d’Abruzzo e raggiungerne i maggiori centri, quali: Pescasseroli, Opi, Scanno (distanza 30 km circa).

  inizio pagina